viabregaglia homepage descrizione del percorso proposte e itinerari pubblicazioni e guide informazioni e prenotazioni


previous 10 - Stampa next

Paese d'origine della famiglia degli artisti Giacometti, Ŕ sede del museo vallivo della Cińsa Granda. Allestito nell'imponente palazzo edificato da Giovanni Stampa nel 1581 e aperto al pubblico da giugno ad ottobre, il museo ospita interessanti sezioni naturalistiche e mineralogiche, oltre a numerose e accurate ricostruzioni di carattere storico/etnografico. La recente sala "Giacometti-Varlin", appositamente realizzata, ospita un'ottantina di opere della celebre stirpe dei Giacometti, di Varlin e di altri artisti legati alla Val Bregaglia.
Alla PalŘ, lungo la cantonale a valle del paese, si trova il masso avello, localmente noto come "tomba del soldato": sepoltura d'epoca romana, scavata in un blocco di roccia e unico esemplare del genere in tutta la Svizzera orientale.
Nella vicina Coltura si erge il Palazzo Castelmur, il cui fronte turrito lo assimila ad un castello. Poco lontano, ben visibile sulla sommitÓ della Mota, sta la Chiesa di San Pietro del 1743: nel coro si pu˛ ammirare "Il mattino della Risurrezione", pregevole pittura murale dipinta nel 1914 da Augusto Giacometti.

I Giacometti, stirpe d'artisti
I Giacometti di Stampa costituiscono una grande famiglia di artisti, che da secoli vive in Bregaglia e che ha generato diverse note personalitÓ.
Giovanni Giacometti (1877-1933), pittore amante dei paesaggi della Bregaglia e amico del Segantini, Ŕ stato fra i principali promotori dell'Impressionismo in Svizzera. Vissuto diversi anni a Parigi, vi venne premiato con medaglia d'argento all'Esposizione Universale del 1900.
Augusto Giacometti (1877-1947), cugino in secondo grado di Giovanni, insegn˛ disegno e pittura a Firenze. Noto soprattutto come decoratore, i suoi temi preferiti erano nature morte, interni e paesaggi della Bregaglia. Partecipe del gruppo dadaista di Zurigo, frequenta anche l'Astrattismo. Importanti chiese ed edifici pubblici svizzeri vantano sue vetrate dipinte.
Alberto Giacometti (1901-1966), figlio di Giovanni, Ŕ il grande scultore ormai assurto a fama mondiale. Dopo gli studi ginevrini si stabilý a Parigi, aderendo dapprima al movimento surrealista, per poi intraprendere una personalissima poetica scultorea. Nel 1964 ricevette il premio Guggenheim, massima onoreficenza artistica statunitense.
Diego Giacometti (1902-1985), fratello di Alberto e suo prezioso collaboratore, Ú conosciuto come designer e decoratore: suoi sono mobilio e lampadari del Museo Picasso di Parigi.
Tutti riposano ora nel cimitero della chiesa di San Giorgio di Borgonovo.

Palazzo Castelmur: l'Archivio Storico e il "Giardino del Suono"
L'imponente edificio neogotico risale agli anni 1850-1855, quando il barone Giovanni de Castelmur ampli˛ il settecentesco palazzo patrizio della famiglia Redolfi aggiungendovi la facciata sud, in stile moresco e incorniciata da torri merlate. L'arredamento interno, integralmente conservato, Ŕ in stile Louis Philippe.
Il palazzo (aperto al pubblico da giugno a ottobre) Ŕ sede dell'Archivio Storico, che comprende una vasta documentazione sulla Bregaglia; al secondo piano Ŕ allestita una mostra sull'attivitÓ dei pasticceri bregagliotti all'estero.
L'adiacente giardino all'inglese si trasforma, con le installazioni elettroacustiche del "Giardino del Suono", in un evento che, pur riprendendo la tradizione dei giardini sonori del XVIII e XIX secolo, Ŕ unico e innovativo nel suo genere.



back
Maloja Casaccia Vicosoprano Borgonovo Stampa Soglio Promontogno Bondo Castasegna Sentiero panoramico Sentiero panoramico Sentiero panoramico Traversata dei monti Savogno Villa di Chiavenna Piuro Chiavenna
site by gusme.it